(Da San Marino RTV) – Didattica a distanza per la scuola superiore a partire da lunedì 30 novembre fino al 23 dicembre; obbligo di mascherina per studenti sopra i sei anni, salvo per consumo del pasto, attività motoria e durante le interrogazioni. Fronte ristorazione, è previsto il distanziamento di almeno un metro e mezzo tra tavoli e di almeno un metro tra una persona e l’altra. Confermate le indiscrezioni della vigilia: il numero massimo è di quattro persone a tavolo. Numero che può essere derogato unicamente nel caso in cui i componenti siano membri di un unico nucleo di conviventi. Non è consentita ai minori di 14 anni la pratica di attività sportiva extrascolastica in strutture al chiuso. Per i ragazzi più grandi, invece, sono possibili allenamenti individuali.

Per palestre e piscine private, centri benessere, scuole di ballo e scuole di danza è dato mandato agli uffici preposti di verificare il rispetto delle misure di distanziamento interpersonale. L’ingresso all’interno degli spogliatoi è contingentato. Inibito, invece, l’utilizzo delle docce. Questi alcuni correttivi contenuti nell’ultimo Decreto anticovid emesso in serata e che verrà presentato domani dal Congresso di Stato. Particolare attenzione è stata dedicata alla popolazione anziana a cui è raccomandato, in considerazione dei fattori di rischio, di evitare di uscire dalla propria abitazione fuori dai casi di stretta necessità e di evitare comunque luoghi affollati nei quali non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e mezzo.

L’allegato 1 fa chiarezza i numeri da contattare in caso di sintomatologia da Covid-19.

Decreto n. 206 26 nov 2020

Allegato 1 Decreto 26 nov 2020 n. 206